Italiano

La Westerkerk (Chiesa dell'Ovest) è aperta al pubblico dalle 10:00 alle 15:00, tranne la domenica.

La Westerkerk fu progettata da Hendrick de Keyser e costruita tra il 1620 e il 1631 su incarico dell'amministrazione comunale di Amsterdam.  

Non fu la prima chiesa protestante ad essere costruita ad Amsterdam, ma sicuramente la più grande. Infatti, già prima erano state costruite la Noorderkerk (Chiesa del Nord) e la Zuiderkerk (Chiesa del Sud), mentre la Nieuwe Kerk (Chiesa Nuova) e la Oude Kerk (Chiesa Vecchia) furono costruite inizialmente per il culto cattolico e durante l'iconoclastia (1566) furono prese dai protestanti e private dell'altare e delle statue.

La Westerkerk è in stile rinascimentale ed è a pianta longitudinale. Il monumento è di forma rettangolare: è lungo 48 metri, largo 28 metri e alto 27,5 metri nel punto più alto della volta a botte in legno che copre la navata centrale. Ciò che colpisce maggiormente della chiesa è la luce forte e diretta che entra da tutte le parti attraverso i 36 finestroni, essendo la chiesa isolata da altri edifici. Questo "gioco di luci" viene rafforzato dalle pareti bianche all'interno della chiesa. 

L'interno, ad eccezione dei finestroni, è caratterizzato dall'alternanza di pietra naturale dipinta di grigio e il bianco della stuccatura. Le colonne, gli archi, le scanalature, le lesene e la struttura portante del piano inferiore sono realizzati in pietra arenaria di Bentheimer dipinta di grigio scuro. Poiché la Westerkerk fu costruita su incarico dell'allora amministrazione comunale di Amsterdam, ovunque al suo interno si trova lo stemma della città. La navata centrale, così come le due alte campate delle navate laterali, è ricoperta da volte a botte in legno che si intersecano a formare delle volte a crociera. Le altre campate basse delle navate laterali hanno volte a vela in pietra.

STORIA

Nel 1578 la città di Amsterdam decise di schierarsi dalla parte del principe di Orange e cacciò i reggenti cattolici. Come conseguenza di questa "modificazione", sette chiese cattoliche passarono in mano ai protestanti.

Dopo questa modificazione, nel giro di un secolo, il numero degli abitanti di Amsterdam aumentò da 30.000 a 200.000. Ciò fu anche a causa della migrazione della popolazione dalla campagna alla città e dell'arrivo di profughi e altri stranieri (Immigrati francesi, tedeschi e belgi, soprattutto artigiani). Per poter alloggiare il numero crescente di lavoratori, fu progettato il quartiere Jordaan. Il comune di Amsterdam costruì la Noorderkerk per gli abitanti del Jordaan; mentre per la zona ricca lungo il canale, dall'altra parte del Prinsengracht, fu eretta la Westerkerk.

Nel 1620 fu aggiunto un cimitero sulla piazza Westermarkt, nella parte a nord-est della chiesa. Dalla parte del "Keizersgracht" il cimitero "Westerkerkhof" aveva un bellissimo cancello d'ingresso, che nel frattempo è scomparso. Anche questo, così come la chiesa e il campanile, fu progettato da Hendrick de Keyser.

Un secondo cancello, per l'entrata al cimitero dalla parte del Prinsengracht, è stato conservato e oggi rappresenta l'accesso alla "Prinsenhuis" (Casa del principe) accanto alla chiesa, dove si svolgono molte attività religiose e sociali della Westerkerk. Il cimitero è esistito solo per poco tempo, infatti fino al 1865 si seppellivano i corpi anche nella chiesa e lo si può vedere chiaramente dalle lapidi presenti nella Westerkerk.

WESTERTOREN

In alcune canzoni strappalacrime di Amsterdam, ma anche nel diario di Anna Frank, si "canta" il campanile Westertoren. Nei mesi estivi si può salire fino al primo balcone.

La corona

Il famoso "Ouwe Wester" è il campanile più alto di Amsterdam (85 metri). La guglia con la corona imperiale è del 1638. Fino al 2006 la corona imperiale era dorata, tuttavia, durante i restauri del Westertoren del 2006 e 2007 per il campanile furono usati colori adatti a quel periodo storico, il più notevole dei quali è il blu acceso della corona. Nel 1906, anno dedicato a Rembrant, la corona passò dal blu al dorato; cento anni dopo, nel 2006, anno nuovamente dedicato a Rembrant, fu riportata al colore originale. 

Il carillon

Il carillon del Westertoren, che suona più volte al giorno e può essere azionato manualmente, contiene delle campane di François Hemony. L'azionatore è Boudewijn Zwart.

Le campane

Avete sentito suonare le campane della Westerkerk prima e durante le funzioni religiose? Le nostre campane vengono azionate manualmente da un gruppo di campanari volontari della comunità della Westerkerk.

Chiesa e campanile separati

Quando, durante l'occupazione francese nel 1795, ci fu una divisione tra Stato e Chiesa, la Westerkerk divenne proprietà dell'allora Chiesa Riformata Olandese. Tuttavia il campanile rimase proprietà del comune di Amsterdam. Volete andare sul campanile? Visitate il sito Westertoren per ulteriori informazioni.

BRANDEND BRAAMBOS

Il "Brandend Braambos" (Cespuglio di more in fiamme) è un luogo speciale all'interno della Westerkerk, dove si può stare in silenzio e accendere un cero. 

È nato da un'idea del pastore della Westerkerk, il reverendo Fokkelien Oosterwijk, ed è stato progettato dallo scultore Hans 't Mannetje. È stato aperto nel 2007.

Proprio in un periodo in cui i contrasti in ambito sociale e religioso possono essere molto visibili, il "Brandend Braambos" rappresenta l'unione tra tradizioni cristiane, ebraiche e musulmane. Il "Brandend Braambos" della Westerkerk viene incontro a un desiderio umano universale: sperimentare l'indescrivibile e avvicinare l'irraggiungibile.

Nella storia della Bibbia Dio si manifesta a Mosè come un cespuglio in fiamme, lo esorta a condurre il suo popolo fuori dalla schiavitù d'Egitto, promettendogli di aiutarlo. Quando Mosè chiede a Dio quale sia il suo nome, egli risponde: "Io sarò con te". Il nome di Dio come vicinanza eterna.

L'ORGANO

L'ingresso della Westerkerk è dominato da un grande organo, che lascia un'impronta incancellabile non solo con i suoi suoni, ma anche con i portelli dipinti e le canne vertiginose. 

Quando la Westerkerk fu aperta il giorno di Pentecoste del 1631 l'organo non era presente. Infatti all'epoca l'uso di musica strumentale nelle chiese era ancora considerato come "papista". Ci vollero anni di riflessione prima che l'organo fosse approvato. Inizialmente si pensava di trasferire l'organo della "Oude Kerk" o della "Zuiderkerk", tuttavia nel 1681 la Westerkerk decise di incaricare il costruttore di organi Roelof Barentszn Duyschot di costruire l'organo che porta il suo nome.

L'organo fu suonato per la prima volta il giorno di Natale del 1686 da Jurriaan Bouff da Leida. Ogni domenica suonava tre volte (all'epoca si svolgevano solo quattro funzioni religiose la domenica) e lo si poteva ascoltare anche il giovedì e il venerdì, nel giorno del ringraziamento e nei giorni di preghiera.

I portelli dell'organo, dipinti magistralmente, sono opera di Gerard de Lairesse. De Lairesse nacque a Liegi nel 1640 e si trasferì nei Paesi Bassi nel 1664. Fu uno dei pittori più conosciuti della seconda metà del XVII secolo dei Paesi Bassi.  

L’organo corale

Oltre al grande organo, è presente anche un altro organo nella Westerkerk, di molti anni dopo: l'organo del reverendo H.A. Visser.

Dal 1949 al 1977 il reverendo H.A. Visser (1911-2006) fu il pastore della Westerkerk e introdusse le messe cantate. Per le cantate era necessario un piccolo organo corale, che fu costruito nel 1963 da D.A. Flentrop.

DOVE SI TROVA

La Westerkerk si trova all'incrocio tra Prinsengracht e Rozengracht, al confine con la famosa piazza Westermarkt.

Fate clic qui per visualizzare la mappa di Google.

Anna Frank

L'entrata della chiesa si trova in Prinsengracht 279. La casa del sagrestano si trova lì vicino, al numero 281. Nella piazzetta davanti alla casa del sagrestano si trova una statua di Anna Frank, molto fotografata dai turisti e, di conseguenza, la casa del sagrestano è uno degli edifici più fotografati di Amsterdam. Un po' più avanti, in Prinsengracht 263, si trova la casa di Anna Frank. Vi consigliamo di unire la visita alla casa di Anna Frank alla Westerkerk!

La “Prinsenhuis”

In Prinsengracht 277b si trova l'entrata della Prinsenhuis. Dietro al cancello riccamente decorato, che una volta veniva usato come entrata del cimitero "Westerkerkhof", si trova inoltre la segreteria della Westerkerk.

Le “Pothuisjes”

Le casette annesse alla chiesa - che prima venivano usate come centri di distribuzione di scaldapiedi e torba per i visitatori della Westerkerk - sono attualmente dei negozi di souvenir.

La porta del sindaco

Dalla parte della chiesa che si affaccia sulla piazza Westermarkt ancora si può vedere la "Burgemeesterspoortje" (La porta del sindaco). In passato i sindaci potevano entrare direttamente nella chiesa mediante questa porta e potevano sedersi al proprio banco (il "Burgemeestersbank").

Il monumento agli omosessuali

La casa di Anna Frank e la Westerkerk, non sono le uniche ad attirare molti visitatori, ma anche l'"Homomonument" (Monumento agli omosessuali). Si trova esattamente dietro la chiesa, all'incrocio tra la Westermarkt e Keizersgracht.

 
europese unie

 

Europa investeert in uw toekomst door een bijdrage voor dit project uit het Europees Fonds Regionale Ontwikkelingen